innesti urbani vuole provare a ridisegnare la percezione di una parte del centro storico della nostra città: quella compresa tra via del Santo, via San Francesco e via Santa Sofia.

innesti urbani vuole provare a dare nuova vita ad un luogo cardine che negli anni non ha saputo far fronte ad un progressivo svuotamento e spopolamento e si è andato configurando come un mero luogo di passaggio, con solo una manciata di attività a ricordare quella che un tempo era un’area viva e attrattiva.

innesti urbani vuole operare una riqualificazione dal basso, suscitare una rinnovata presa di coscienza delle potenzialità dell’area e della sua vocazione, partendo dalla visione dei cittadini che la abitano e la attraversano e delle realtà che lì operano e agiscono ogni giorno.

innesti urbani vuole far ri-scoprire e valorizzare l’inestimabile patrimonio storico architettonico della nostra città, e vuole farlo partendo da interventi artistici mirati che hanno il potere di instillare prospettive rigenerative: imbattersi nell’inatteso genera pensiero, aspettativa e desiderio, e percepire un luogo in maniera diversa ne fa riscoprire il valore, fino a permettere di riappropiarsi in maniera piena degli spazi.

Non si tratta di giustapporre semplicemente esperienze di fruizione artistica alla bellezza di questi luoghi, ma di innestare su uno snodo denso di sottesa energia la possibilità di rifiorire e ricrearsi in un suo fluire proprio.

Con i nostri innesti urbani vogliamo collegare tempi e persone, vogliamo mettere in relazione i soggetti che vivendo l’area possono essere i primi promotori della sua rivificazione, vogliamo che la contrada Antenore si arricchisca e risplenda di vitalità.
Ed è proprio con l’introduzione e l’unione di elementi diversi che cercheremo di portare alla luce il cuore di questo crocevia per riportarlo al centro del vivere urbano.

Opening

Notturno Americano

Teho Teardo

Eleonora Sovrani

Metamorfosi e dispersioni

 
     
     

SFbBox by website